Registered Commons

Work Details

Il coraggio nella Paura

This work has been set invisible by it's author.


Work Badge:

Registered at RegisteredCommons.org

Il coraggio nella Paura was created by Claudia Pisano on 2018-11-01. License: http://en.wikipedia.org/wiki/Copyright Description: Dramma teatrale in un unico atto. Longline: Degli sconosciuti si ritrovano nello stesso caffè dove sono costretti ad affrontare due omicidi che rappresentano le loro paure dalle quali poi si liberano. Tesi del racconto: L’unione delle forze e dei pensieri aiuta a scacciare le proprie paure. Protagonisti: Rocco ed Ester, ma anche tutti i presenti nel caffè con le loro storie, paure e riflessioni. Arco di cambiamento: da cinici individualisti pieni di insicurezze a persone disposte ad aiutare il prossimo, coscienti della scoperta che la forza è generata dalla loro unione. Location: Strada Tuscanese, nelle vicinanze di Viterbo, Italia Orange caffé, (isolato su una collinetta). Il dramma si svolge all’interno del caffè dove c’è un bancone del bar posto dalla parte più lontana del palco che il pubblico vede sullo sfondo; una porta d’ingresso sulla parte destra del bancone (sul fondo) e muro (ingresso) sulla sinistra (sul fondo) dietro il quale c’è un bagno. Ci sono quattro tavolini, due con tre sedie e due con due sedie; due/tre sgabelli davanti al bancone del bar. Un divanetto sulla destra nella parte del palco vicina al pubblico. Abbellito con tende sul muro, quadri ed immagini varie... Un porta ombrelli al lato dell’ingresso. Siamo nel 1980 - 1985. Niente telefoni cellulari. Personaggi: Dieci persone apparentemente estranee e molto diverse tra loro, ma che celano dei segreti e sono accumunate dalle loro paure che nascondono dietro i loro sorrisi, col loro modo di vestire e di agire ma, che in realtà li destabilizzano e li portano ad essere egoisti ed egocentrici. Rocco Julio de la Cueva di origini nobili, senza arte né parte. Ha incontrato per caso Ester cinque anni prima, in una piazzetta di Tufino, piccola cittadina nell’entroterra campano, mentre era intenta ad abbindolare alcuni curiosi attratti dalla sua sfera di cristallo che poteva vedere tutto, ma proprio tutto il loro torbido passato. Ester, grazie alla sua attività è ricca e Rocco non ha potuto resistere al suo fascino. Insieme girano l’Italia, ovviamente non si fermano mai per troppo tempo nello stesso posto. Ester Judd donna di origini inglesi, cartomante, sensitiva, imbrogliona. Ogni cosa che fa è legata al guadagno. È molto brava nel far credere alle persone ciò che vuole tanto che Rocco, suo complice e amante le dice sempre che dovrebbe fare l’attrice. Porta sempre con sé i suoi “strumenti di lavoro” cercando in tutti i modi di imbrogliare i più impressionabili. Le sue vesti originali e fuori dal tempo parlano per lei. Alessandro Carta, marito di Elisa e padre di Stella, uomo d’affari di successo, si occupa di consulenza a grandi aziende nel settore commerciale, spesso è in giro per lavoro (viaggi durante i quali porta con sé la sua segretaria e amante, Alice Corsi). Non sa dire di no a Stella e quando è a casa, per farsi perdonare, le porta spesso a cena fuori e in giro per le città limitrofe e le ricopre di attenzioni. Elisa Perfetti, madre dolce e protettiva. Passa il tempo cucendo abiti molto eleganti e fuori moda per sua figlia, sulla quale riversa tutte le sue attenzioni. Cerca di tenersi occupata per non pensare al marito spesso in viaggio. Stella Carta, figlia diciassettenne di Elisa e Alessandro, burlona, molto infantile e ribelle, sbarazzina molto viziata. Indossa i vestiti che le cuce la madre senza opporsi apertamente, perché questo ruolo, le assicura una vita agiata grazie ai soldi del padre. Bianca Molinari, ragazza molto cinica e autoritaria che rifugge gli uomini e ama le donne. È molto attraente e non passa inosservata. Ama i giubbotti di pelle. Ha un passato che vuole dimenticare. Beatrice Corsi,(Bea) innamorata di Bianca e ricambiata, le due donne si danno sempre appuntamento in un luogo sperduto e lontano da casa per non farsi vedere da nessuno, ma per non sentirsi “colpevole e sporca” in una società che non accetta l’amore omosessuale ha una relazione segreta con Alessandro Carta con il quale lavora. Conosce a malapena la famiglia di Alessandro Alberto Maria Barone è ricco uomo d’affari, ben vestito e apparentemente sicuro di sé; un buon osservatore dai modi gentili ma cinico, eccentrico ed esuberante. Sebastiano Aiello è un ragazzo del sud innamorato di se stesso,che cerca a modo suo di sbarcare il lunario, sembra capitato veramente per caso nell’elegante bar di quel paesino tra le colline viterbesi. Adocchia, ricambiato la dolce e capricciosa Stella. Annalisa Onori: Donna sulla quarantina, sola, amante degli animali Vorrebbe dimenticare il suo passato, che l’ha profondamente cambiata. Inizio - Prologo Inizia la rappresentazione e gli spettatori sono davanti ad un palco buio. Si odono tuoni, vento e pioggia scrosciante propria di un grande temporale. Piove a dirotto da giorni. Il buio lascia il posto a dei fari spot che illuminano il palco in direzione della porta d’ingresso del caffè. Si scorge l’interno del bar. È un tardo pomeriggio di domenica e dopo le piogge abbondanti, la città è quasi completamente allagata e i viaggiatori, cercano rifugio e ristoro al caffè, prima di continuare il proprio viaggio verso le loro case nelle città limitrofe. I nostri interpreti, uno dopo l’altro si ritrovano nell’elegante caffè deserto, dove, sembra debbano rimanere per molte ore, dato che dalle ultime notizie, le strade sono allagate e bloccate;

Copy the HTML Code of this badge to your website to refer to this work.



Certificate Data

Description:
Dramma teatrale in un unico atto. Longline: Degli sconosciuti si ritrovano nello stesso caffè dove sono costretti ad affrontare due omicidi che rappresentano le loro paure dalle quali poi si liberano. Tesi del racconto: L’unione delle forze e dei pensieri aiuta a scacciare le proprie paure. Protagonisti: Rocco ed Ester, ma anche tutti i presenti nel caffè con le loro storie, paure e riflessioni. Arco di cambiamento: da cinici individualisti pieni di insicurezze a persone disposte ad aiutare il prossimo, coscienti della scoperta che la forza è generata dalla loro unione. Location: Strada Tuscanese, nelle vicinanze di Viterbo, Italia Orange caffé, (isolato su una collinetta). Il dramma si svolge all’interno del caffè dove c’è un bancone del bar posto dalla parte più lontana del palco che il pubblico vede sullo sfondo; una porta d’ingresso sulla parte destra del bancone (sul fondo) e muro (ingresso) sulla sinistra (sul fondo) dietro il quale c’è un bagno. Ci sono quattro tavolini, due con tre sedie e due con due sedie; due/tre sgabelli davanti al bancone del bar. Un divanetto sulla destra nella parte del palco vicina al pubblico. Abbellito con tende sul muro, quadri ed immagini varie... Un porta ombrelli al lato dell’ingresso. Siamo nel 1980 - 1985. Niente telefoni cellulari. Personaggi: Dieci persone apparentemente estranee e molto diverse tra loro, ma che celano dei segreti e sono accumunate dalle loro paure che nascondono dietro i loro sorrisi, col loro modo di vestire e di agire ma, che in realtà li destabilizzano e li portano ad essere egoisti ed egocentrici. Rocco Julio de la Cueva di origini nobili, senza arte né parte. Ha incontrato per caso Ester cinque anni prima, in una piazzetta di Tufino, piccola cittadina nell’entroterra campano, mentre era intenta ad abbindolare alcuni curiosi attratti dalla sua sfera di cristallo che poteva vedere tutto, ma proprio tutto il loro torbido passato. Ester, grazie alla sua attività è ricca e Rocco non ha potuto resistere al suo fascino. Insieme girano l’Italia, ovviamente non si fermano mai per troppo tempo nello stesso posto. Ester Judd donna di origini inglesi, cartomante, sensitiva, imbrogliona. Ogni cosa che fa è legata al guadagno. È molto brava nel far credere alle persone ciò che vuole tanto che Rocco, suo complice e amante le dice sempre che dovrebbe fare l’attrice. Porta sempre con sé i suoi “strumenti di lavoro” cercando in tutti i modi di imbrogliare i più impressionabili. Le sue vesti originali e fuori dal tempo parlano per lei. Alessandro Carta, marito di Elisa e padre di Stella, uomo d’affari di successo, si occupa di consulenza a grandi aziende nel settore commerciale, spesso è in giro per lavoro (viaggi durante i quali porta con sé la sua segretaria e amante, Alice Corsi). Non sa dire di no a Stella e quando è a casa, per farsi perdonare, le porta spesso a cena fuori e in giro per le città limitrofe e le ricopre di attenzioni. Elisa Perfetti, madre dolce e protettiva. Passa il tempo cucendo abiti molto eleganti e fuori moda per sua figlia, sulla quale riversa tutte le sue attenzioni. Cerca di tenersi occupata per non pensare al marito spesso in viaggio. Stella Carta, figlia diciassettenne di Elisa e Alessandro, burlona, molto infantile e ribelle, sbarazzina molto viziata. Indossa i vestiti che le cuce la madre senza opporsi apertamente, perché questo ruolo, le assicura una vita agiata grazie ai soldi del padre. Bianca Molinari, ragazza molto cinica e autoritaria che rifugge gli uomini e ama le donne. È molto attraente e non passa inosservata. Ama i giubbotti di pelle. Ha un passato che vuole dimenticare. Beatrice Corsi,(Bea) innamorata di Bianca e ricambiata, le due donne si danno sempre appuntamento in un luogo sperduto e lontano da casa per non farsi vedere da nessuno, ma per non sentirsi “colpevole e sporca” in una società che non accetta l’amore omosessuale ha una relazione segreta con Alessandro Carta con il quale lavora. Conosce a malapena la famiglia di Alessandro Alberto Maria Barone è ricco uomo d’affari, ben vestito e apparentemente sicuro di sé; un buon osservatore dai modi gentili ma cinico, eccentrico ed esuberante. Sebastiano Aiello è un ragazzo del sud innamorato di se stesso,che cerca a modo suo di sbarcare il lunario, sembra capitato veramente per caso nell’elegante bar di quel paesino tra le colline viterbesi. Adocchia, ricambiato la dolce e capricciosa Stella. Annalisa Onori: Donna sulla quarantina, sola, amante degli animali Vorrebbe dimenticare il suo passato, che l’ha profondamente cambiata. Inizio - Prologo Inizia la rappresentazione e gli spettatori sono davanti ad un palco buio. Si odono tuoni, vento e pioggia scrosciante propria di un grande temporale. Piove a dirotto da giorni. Il buio lascia il posto a dei fari spot che illuminano il palco in direzione della porta d’ingresso del caffè. Si scorge l’interno del bar. È un tardo pomeriggio di domenica e dopo le piogge abbondanti, la città è quasi completamente allagata e i viaggiatori, cercano rifugio e ristoro al caffè, prima di continuare il proprio viaggio verso le loro case nelle città limitrofe. I nostri interpreti, uno dopo l’altro si ritrovano nell’elegante caffè deserto, dove, sembra debbano rimanere per molte ore, dato che dalle ultime notizie, le strade sono allagate e bloccate;
Keyword(s):
Teatro dramma persone caffè omicidio paura coraggio uniti imbrogli forze guarire buio omosessuale padre madre figlio figlia
Creator:
Claudia Pisano
Publisher:
Claudia Pisano
Creation Date:
2018-11-01
Timestamped on:
2019-01-22 10:40:11
Type:
Document
Language:
Italiano
MD5 Hash:
SHA-1 Hash:
Grid:
License:
Printed Certificate:

(Secure payment with PayPal. Credit Cards accepted.)


More Permissions

There are no additional right offers available for this work.


registered by

Nickname:
Trust Level
*
(The user has been identified only by verifying his or her e-mail account.)
User registered on:
2019-01-22 09:39:16

0 Comments

Login to comment